Agenzia Immobiliare Vadagnini Srl

MA SI PUÒ DICHIARARE LA RESIDENZA NELLA SECONDA CASA?

COSA RISCHIO?

ATTENZIONE è UN REATO dichiarare la residenza in una seconda casa per evitare di pagare l’Imu.

 

Si diventa colpevoli di evasione fiscale. I comuni possono avviare accertamenti e costringere il proprietario a versare doppia imposta per tutti gli anni in cui non ha adempiuto ai suoi doveri fiscali. 

Inoltre sono  previste sanzioni.

 

Ma allora quando non si paga l’Imu?

Per ottenere l’esenzione dal pagamento dell’Imu su un immobile, questo deve essere sia luogo di residenza che quello di dimora abituale per il contribuente e tutto il suo nucleo familiare. 

In poche parole entrambi i coniugi devono risultare reperibili nello stesso luogo, devono risultare di abitare allo stesso indirizzo.

Se si fornisce un’informazione diversa corrisponde invece a una dichiarazione di falso in atto pubblico, che può essere punita con la reclusione fino a due anni.

E se due coniugi dichiarano una residenza diversa?

In questo caso, non può essere considerata abitazione principale né la prima né la seconda casa.

Dunque le imposte dovranno essere versate per entrambi gli immobili.

Spero di esserti stato utile.

Se stai pensando di vendere casa, affidati ad un professionista, tutto sarà gestito al meglio nel tuo interesse.

 

Conosciamoci, sfrutta l’offerta per avere una stima gratuita del tuo immobile con il metodo esclusivo STRATEGIACASA©, sarà il primo passo per conoscerci e comprendere come lavoro.

 

http://goodclick.it/strategiacasa

 

Menu
Ricerca
Chiamaci
Scrivici
Whatsapp